Silvia Pareschi – I jeans di Bruce Springsteen

3 Ott

67072wLo ammetto, forse non avrei letto I jeans di Bruce Springsteen se non avessi conosciuto Silvia Pareschi come traduttrice. Perché a me piacciono i romanzi, e anche i racconti, certo, ma qui temevo che si sconfinasse un po’ troppo nella saggistica, nel resoconto, insomma, dal mio punto di vista, nella noia. Invece sono rimasta stupita e affascinata fin dalle prime pagine.

Un po’ reportage, un po’ raccolta di racconti e un po’ diario di bordo, questo libro meraviglioso ci mostra l’America vera, quella fatta di lavanderie a gettoni, religioni bizzarre e strade impolverate, il tutto mescolato con imperi del sesso, miti musicali, animali selvaggi, marce per la pace e un pizzico di umorismo che rende il tutto estremamente godibile.

Silvia Pareschi ha indubbiamente assorbito la capacità di scrivere dei grandi della letteratura da lei tradotti (Jonathan Franzen, Zadie Smith, Junot Díaz, giusto per citarne alcuni) ma ha uno stile tutto suo, preciso e coinvolgente, senza sbavature di sorta. Ironica e onesta, riuscirebbe a rendere interessante qualunque cosa; ma il fatto è che in questo libro tutto è davvero interessante, grazie anche al fatto che l’autrice vive a San Francisco da anni e quindi conosce la realtà americana da una prospettiva privilegiata. E ce la presenta con un misto di racconti in prima persona e altri che ci fanno conoscere personaggi che potrebbero essere del tutto inventati (e invece credo proprio siano come minimo ispirati a persone reali), passando dall’uragano Katrina che ha distrutto New Orleans alle suore travestite di San Francisco, dal massacro di Jonestown a una chiesa in cui si venera John Coltrane, ovviamente senza dimenticare il sarto di Bruce Springsteen.

Silvia Pareschi è riuscita a scrivere un libro mai noioso, spesso divertente e folle, che in diversi punti mi ha lasciata a bocca aperta (talvolta per lo stupore, altre volte per il terrore di sapere che certe cose sono successe davvero). Vi consiglio fra l’altro di seguire il suo interessantissimo blog (interessante non solo per me che faccio la traduttrice, ma per chiunque ami gli States): http://ninehoursofseparation.blogspot.it/

I jeans di Bruce Springsteen è da leggere non solo se amate la musica americana, ma anche se siete interessati a conoscere meglio la cultura, la mentalità e le stranezze di questa società che sembra così simile alla nostra e invece per certi versi si trova completamente su un altro pianeta, e soprattutto se siete interessati a farlo attraverso un libro che non è un saggio ma il racconto che potrebbe farvene un’amica.

Silvia Pareschi, I jeans di Bruce Springsteen
Giunti 2016
192 pagine, 15€
Acquista su Amazon

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: