Lina Meruane – Sangue negli occhi

24 Feb

sangueMi piacciono quei libri che ti terrorizzano un po’, che ti lasciano il brivido della possibilità che succeda anche a te la cosa terribile che è accaduta al protagonista.

Lucina, detta Lina, è la narratrice di questa storia angosciante. Una sera, a una festa, accade quello che i medici le hanno sempre prospettato: i suoi occhi si riempiono di sangue, diventa cieca. Una vita intera a stare attenta a non prendere colpi, a non provare emozioni troppo forti, a vivere chiusa in una gabbia di cristallo che in quel momento esplode. Lina è una scrittrice, e senza i suoi occhi è costretta a mettere da parte il suo lavoro.

La quarta di copertina afferma che Lina “vede senza vedere”, e in effetti è una descrizione perfettamente calzante: immagina quello che ha intorno in base ai ricordi e a quanto conosce bene le persone che la circondano. È cieca ma vede tutto, sente tutto, anche se non lo è dalla nascita e quindi non le viene naturale.

Lungo tutto il testo è presente in modo costante l’amore del suo fidanzato Ignacio, un punto fermo in un mondo capovolto, che diventa i suoi occhi, interlocutore di ogni suo pensiero, disperatamente innamorato anche se prova ribrezzo, anche se i suoi amici gli danno del pazzo. Lucina non si fa compatire, non si comporta come un’invalida, ma la cecità la rende nervosa e talvolta insopportabile. Lui non è un santo, soffre, si consuma, ma le sta accanto.

In attesa dell’operazione che forse le salverà la vista e forse no, Lucina lascia gli Stati Uniti e torna in Cile dalla sua famiglia, dove più tardi la raggiungerà Ignacio. Lì ritrova non solo il soffocante affetto della sua famiglia, ma la sua intera identità, che passa anche attraverso una lingua leggermente diversa da quella di Ignacio, che invece è di Madrid. Entrambi parlano spagnolo, ma talvolta si scontrano, si fraintendono, giocano a fare dei cruciverba e a elencare le cose che si chiamano in modi differenti da una parte all’altra dell’oceano.

Cosa resta a una scrittrice che perde la vista? Proprio il potere delle parole, non più quelle scritte e lette ma quelle ascoltate, pronunciate, pensate. Sono l’unica cosa che rimane quando tutto scompare, anche se perdono l’àncora della pagina per diventare puri pensieri. Trovo molto esplicativo questo brano:

«Ma la parola giorno non evocò niente in me. Niente che somigliasse al giorno. I miei occhi si stavano svuotando di tutte le cose viste. E pensai che sarebbero rimaste le parole con il loro ritmo ma non i paesaggi, non i colori né i visi, non gli occhi neri di Ignacio in cui avevo visto il riflesso di un amore a volte diffidente, cupo, aspro, ma soprattutto un amore aperto, in attesa di qualcosa, pieno di miraggi che il cruciverba definiva allucinazioni.»

Lucina è il focus dell’intera narrazione, sentiamo cosa succede solo attraverso i suoi sensi, diventiamo lei, con il suo modo lucido e spietato di raccontare cosa prova, magnificamente reso dal traduttore Luca Mariotti. L’autrice le ha dato il suo stesso nome, e questo romanzo possiede una tale forza che più volte ho pensato fosse autobiografico: ho sentito sulla mia pelle tutta la sofferenza di Lucina, ho provato a chiudere gli occhi e a lasciarmi cadere.

Lina Meruane, Sangue negli occhi
titolo originale: Sangre en el ojo
traduzione di Luca Mariotti
La Nuova Frontiera, 2013
150 pagine, 16€
Acquista su Amazon

 

 

 

Advertisements

Una Risposta to “Lina Meruane – Sangue negli occhi”

  1. gianni febbraio 24, 2016 a 7:25 pm #

    Terrorizzante vero? Ci rendiamo conto – scontato forse – di cosa è prezioso, quando lo perdiamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: